Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Supercoppa Italiana a Gedda (16 gennaio 2019). Alcune risposte sugli usi, i costumi e le consuetudini locali

Data:

04/01/2019


Supercoppa Italiana a Gedda (16 gennaio 2019). Alcune risposte sugli usi, i costumi e le consuetudini locali

LIBERTA' DI CIRCOLAZIONE

In Arabia Saudita uomini e donne possono circolare liberamente, senza alcuna restrizione e senza particolari rischi sul piano della sicurezza. In generale, trattandosi di un Paese islamico, uomini e donne sono tenuti a rispettare le norme e i valori locali. In particolare, si ricorda che in Arabia Saudita sono vietati il possesso, il consumo e la commercializzazione di bevande alcoliche di qualsiasi genere.

 

ABBIGLIAMENTO

Gli usi locali prevedono che gli uomini indossino il thobe (tunica bianca) e il guthra (copricapo tradizionale) e che le donne indossino il velo e l’abaya (una sorta di tunica che si porta sopra gli abiti e può essere di qualsiasi colore).
Gli stranieri possono vestire liberamente in base ai propri usi e costumi. Per le donne straniere è comunque prassi indossare l’abaya (nera o colorata); non è invece richiesto o necessario il velo. Per gli uomini, è sconsigliato l'utilizzo di pantaloni corti e canottiere.

 

ACCESSO AI LOCALI PUBBLICI

In Arabia Saudita la maggior parte dei locali pubblici (caffè, ristoranti, cinema, stadi) è divisa in due sezioni: la sezione family è mista (ovvero aperta a famiglie, coppie e donne non accompagnate), mentre la sezione single è riservata agli uomini soli. Tale suddivisione va progressivamente scomparendo (in molti caffè e ristoranti è ormai assente).
Negli stadi, aperti da circa un anno all’ingresso delle donne, la suddivisione è tuttora osservata, soprattutto per motivi di sicurezza.
Centri commerciali, negozi, banche, mercati (souq) e gallerie d’arte sono liberamente accessibili da uomini e donne, soli o in compagnia.

 

ACCESSO ALLO STADIO

In occasione della partita del 16 gennaio, le donne potranno accedere alle sezioni family, da sole o eventualmente in compagnia di uomini. Gli uomini dovranno accedere alle sezioni single nel caso siano soli. Potranno tuttavia andare anche nelle sezioni family, ma soltanto se in compagnia di donne.
Lo stadio di Gedda è equamente suddiviso in zone family e zone single, tanto nelle due tribune quanto nelle due curve. Si può visualizzare la suddivisione in settori dello stadio al seguente link: Lega Calcio Serie A: Comunicato Stampa n. 19 del 2 gennaio 2019.

Non è in alcun modo richiesto che, per accedere allo stadio (o in qualsiasi altro luogo pubblico), le donne debbano essere accompagnate da un uomo.


328